BIENNALE ITALIANA DEL POSTER

Venerdì 25 ottobre, la classe 1 E del corso di Grafica e Comunicazione ha visitato la mostra "Biennale Italiana del Poster" presso il chiostro di Santa Caterina a Finalborgo.

La mostra si sviluppava su 3 piani con un numero significativo di manifesti: più di 200 poster hanno colpito il pubblico, per la loro originalità , spesso per i loro colori psichedelici ma soprattutto per i messaggi di natura civile ed umanitaria: dalla fame nel mondo alla violenza sulle donne, alla lotta contro il fumo.

Alcuni hanno suscitato il nostro interesse.

 

Poster lettera 22

Questo poster del gruppo "Artiva design" si riferisce alla famosa macchina da scrivere portatile della Olivetti: Lettera 22.

Lettera 22 nasce nel 1950, da un progetto dell'architetto Marcello Nizzoli e fin dalla sua nascita guadagna grande consenso. Oltre ad essere il maggior successo della Olivetti negli anni 50', in Italia vince il premio compasso d'oro nel 1954, e nel 1959 diventa miglior modello di design secondo "L'Illinois Institute of Technology".

Il poster con l'utilizzo del numero 22 formato dai numeri opposti (uno capovolto, l'altro no), combacianti agli apici e dal design minimale, vuole "celebrare" una macchina così semplice che è stata per tutti gli anni 50' uno strumento di comunicazione continuo e utilizzatissimo per raccontare avvenimenti e storie in tutto il mondo tramite la carta bianca.

 

 

 

 

Poster Chernobyl 25

Chernobyl 25,del finlandese Pekka Loiri , rappresenta il simbolo della radioattività  colorato di rosa su sfondo nero; se si guarda attentamente, si vede un volto disperato che grida: secondo me, rappresenta la paura e la disperazione di tutta la popolazione al momento della catastrofe nucleare.

Condividi questo articolo
PLG_CONTENT_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_CONTENT_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_CONTENT_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_CONTENT_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMIT

lab

lab

leon-pancaldo