#Puntidivista, la mostra presentata ieri, dai grafici, al "Ferraris Pancaldo"

classe IVE

 

SAVONA, 30 marzo - “# PUNTI DI VISTA” è il titolo della mostra che è stata inaugurata ieri mattina nei locali del “Ferraris Pancaldo”. L’esposizione è stata realizzata dai ragazzi della IV E del corso di Grafica e Comunicazione.

 Si tratta di una campagna sociale, patrocinata dall'ASL 2 di Savona, che gli studenti hanno costruito attraverso manifesti su temi di stretta attualità e che riguardano sempre più i giovani. Ed è proprio a loro, in particolare, che si sono voluti rivolgere con un tipo di comunicazione pear to pear.
L'allestimento è stato inaugurato dal dirigente scolastico, Alessandro Gozzi, alla presenza dell'assessore allo sport di Savona, Maurizio Scaramuzza, Maura Montalbetti, psicologa del Centro giovani, in rappresentanza dell’ASL 2 di Savona, Gianni Vercelli, docente dell’Università di Genova presso il Campus di Savona, la dottoressa Gabriella Viganego esponente dell’associazione “Telefonodonna”, Franco Bonfanti, della fondazione De Mari e alcuni genitori degli studenti.
Per affrontare con consapevolezza i temi scelti ovvero le malattie sessualmente trasmissibili, come l'AIDS o il Papilloma virus, i vaccini contro la meningite e la lotta al gioco d'azzardo, i ragazzi hanno sviscerato e approfondito questi argomenti con i loro insegnanti attraverso un progetto che porta il titolo della mostra all'interno dell'attività didattica curriculare. Questo lavoro si è tradotto nella realizzazione di manifesti, per i quali sono stati ottimamente guidati dai loro insegnanti: Alice Ferrari e Omar Tonella.
“Siamo orgogliosi del lavoro svolto dai nostri ragazzi – ha detto Alessandro Gozzi, dirigente del “Ferraris Pancaldo”, dopo aver ringraziato gli ospiti per la loro partecipazione – dell’impegno che hanno messo e soprattutto dell’ottimo risultato raggiunto grazie ai docenti che li hanno seguiti in questo progetto e ai grandi investimenti fatti in dotazioni tecnologiche dalla scuola in questi anni”.
Da quest’appuntamento sono sorte molte idee di collaborazione con gli invitati a partire dall’assessore Scaramuzza che si sta apprestando a organizzare, assieme ai suoi omologhi genovesi e alla regione Liguria, le Paraolimpiadi che si terranno ad ottobre e che vedrà Savona protagonista nei giochi di atletica paraolimpica. Anche la psicologa Maura Montalbetti, che della comunicazione ai giovani fa il suo mestiere, intende portare avanti una serie di iniziative con il “Ferraris Pancaldo” sulle tematiche proprio attinenti alla mostra, così come l’associazione “Telefonodonna” che attraverso la sua fondatrice Gabriella Vaganego ha manifestato la soddisfazione per il lavoro di formazione che in questi ultimi anni ha svolto all’interno dell’istituto di via Rocca di Legino, puntando l’attenzione sulla comunicazione verso la parità di genere che si può ottenere anche con messaggi subliminali.
“I ragazzi – ha dichiarato il professore Bonfanti, che all’interno della fondazione De mari è membro della commissione educazione, formazione e scuola – con la loro freschezza, passione ed esuberanza hanno le armi vincenti per diffondere la cultura nella società”.
Il professore Gianni Vercelli, accompagnato da un neolaureato in “Digital Umanities”, ha invitato i ragazzi ad intraprendere il corso di Comunicazione Digitale per diventare dei comunicatori digitali del futuro.

Condividi questo articolo
PLG_CONTENT_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_CONTENT_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_CONTENT_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_CONTENT_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMIT

lab

lab

leon-pancaldo