“Facciamo l’…impresa” è il progetto del “Ferraris Pancaldo” per produrre uno shampoo al rosmarino

Collegare il mondo della scuola con il mondo lavorativo è diventato ormai ineludibile

cosmetici 1

così 25 studenti dell’indirizzo di chimica del “Ferraris Pancaldo”, rispettivamente delle terze C e F , nell'ambito dell'alternanza scuola-lavoro, hanno realizzato un progetto legato alla cosmetica, ovvero uno sciampo professionale, da distribuire alla scuola di formazione per parrucchieri.

Il piano è stato ideato da Raffaella Biavasco, docente di chimica dell’istituto savonese in collaborazione con la Confartigianato, rappresentata dal direttore Mariano Cerro e da Elisabetta Perata di “Angel Consulting”, società genovese di consulenza del settore cosmetico. Al progetto hanno preso parte anche Teresa Arata, insegnante di chimica, Valeria Ianniello, tecnico di laboratorio e Valentina Lanfranco del “Ferraris Pancaldo”.

“In un momento di crisi economica – ha detto il dirigente scolastico Alessandro Gozzi – abbiamo valutato l'opportunità di aprire la strada ai nostri ragazzi, a un settore di chimica in forte espansione , come quello della cosmesi, un progetto che si affiancherà già da quest'anno, alò percorso tradizionale, che svolgiamo da anni e che apre le vie alla chimica industriale”.

La prima parte dell’alternanza scuola-lavoro si è svolta nei mesi di giugno e luglio di quest'anno nei quali i ragazzi hanno affrontato lezioni sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, hanno incontrato Piercarlo Contessini, esperto di brevetti, hanno effettuato analisi di mercato, hanno svolto lezioni con un esperto di CONFARTIGIANATO, Massimo Becco, su marketing, business plan e start app d’impresa e hanno studiato la normativa sulla cosmetica.

Successivamente sono passati all'aspetto operativo. Gli studenti sono partiti dall'acquisto delle materie prime, effettuato direttamente da un fornitore certificato, per poi giungere attraverso tutti i processi, alla creazione di uno sciampo, al rosmarino, senza parabeni né coloranti, da testare all’interno del corso di formazione della scuola per parrucchieri “Futura”, legato a Confartigianato.

La seconda parte del progetto di alternanza scuola lavoro partirà a breve e prevede una formazione di tipo scientifico sia con lezioni sulla normativa europea in materia di cosmetici in laboratorio, sia in laboratorio a scuola per la produzione vera e propria dello sciampo. Per queste attività, infatti, sono state acquistate due apparecchiature: un agitatore e un viscosimetro.

Tra qualche mese, poi, gli studenti avranno modo di visitare due aziende del settore cosmetico e partecipare al Cosmoproof di Bologna a marzo. e poi ci sarà la produzione dello sciampo vero e proprio che nelle previsioni dovrebbe essere intorno ai 20 chili.

Confartigianato: direttore Mariano Cerro

Massimo Becco, esperto confartigianato

Elisabetta Perata di “Angel Consulting”

Matteo Zanetti Russo, esperto di cosmetica, Marco Pirozzi, di Cosmetica Italia

Condividi questo articolo
PLG_CONTENT_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_CONTENT_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_CONTENT_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_CONTENT_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMIT

lab

lab

leon-pancaldo